[blogging] 7 modi per aumentare le visite al proprio blog... in modo pop!


Esistono dei modi per incrementare il traffico verso i nostri blog?
Sicuramente. Un buon traffico potrebbe ampliare la nostra community con tutto quello che ne consegue: sia se siete a caccia di guadagni, sia desiderate divertirvi con più lettori.
E, lungi da me fare uno di quei post tecnici da guru, esistono modi pop per far squirtare i vostri blog!

1 - CONDIVIDERE UN POST INSERENDO I GIUSTI HASHTAG

Quando state per spammare abbestia il vostro articolo su Twitter, G+ o anche Instagram e socialmedia cantando, assicuratevi di utilizzare hashtag "ficcanti".
Se, ad esempio, avete parlato di cani, twittatelo inserendo #cani #dogs #pets #animal #animallife #animali e stronzatelle varie.

2 - MONITORARE I TREND TOPIC

Osservate gli hashtag che vanno forte su Twitter. Prestate attenzione a ciò che succede nel mondo: muore tizio, vive caio, resuscita sempronio. E quindi la notizia si trasforma in trend topic, e magari voi avete già scritto un post su tale argomento: è ora ti tirarlo fuori e mostrarlo ancora una volta al web!

Leggi anche: Come ottenere di più da Twitter

3 - ATTENZIONE A CIO' CHE ACCADRA' NEL MONDO!

Avete un blog di cinema? Bene, allora saprete che a marzo duemilacredici uscirà il terzo episodio di Milf di giorno, Gilf di notte. Potete preparare post su post per creare attenzione verso il vostro blog, nei giorni dove il mondo parlerà di quella opera.
Ciò che accadrà nel mondo è anticipabile e possiamo prepararci in tempo!

4 - IMPARA DALLA TV!

Sapete come funziona un palinsesto? Ci sono programmi che fanno da traino ad altri programmi, per evitare che gli spettatori scappino via. Un sistema verticale. Io amo la tv e trovo questo ragionamento utile anche per il blogging... ma addirittura, col blog è possibile attuarlo anche al contrario!
Se in tv ci è impossibile "tornare indietro", col blog possiamo andare a ritroso con gli articoli, e fare in modo che l'ultimo post pubblicato possa fare da traino per i precedenti: in questo modo, qualche nuovo lettore potrà restare più a lungo sulla nostra piattaforma e scoprire vecchi articoli.
Va da sé che, più si segue una cadenza filologica, più questa cosa funziona!

5 - RICONDIVIDI IL TUO POST SU GRUPPI E PAGINE

Ci sono, sparsi per il web, centinaia di gruppi e pagine social con questo o quell'argomento. E se voi avete scritto un articolo che riguarda proprio quella cosa lì... fatelo leggere a questo nuovo, potenziale pubblico. In sostanza, sì, spammate!

6 - DISCUSSIONI E RISPOSTE

La community esiste non per i click (che possono essere dieci o migliaia al giorno) ma per le interazioni.
Un blog che fa miliardi di visite ma poi riceve -se va bene- 4 o 5 commenti, non è il blog che vorrei. Nemmeno se quelle visite mi facessero guadagnare tantissimo.
Le discussioni vanno stimolate; bisogna rispondere e farlo come se fossimo con gli amici al bar.

7 - POSTARE CON REGOLARITA'

Un calendario editoriale è cosa buona e giusta.
Potete postare ogni mese, una volta a settimana, ogni dieci giorni, o -come me- una volta al giorno.
La regolarità abitua gli utenti, crea un flusso stabile e stimola la community.

E, se non l'avete letto, ecco un post da guru dei guru:
Come iniziare a bloggare

50 commenti:

  1. Io sono per la regolarità di pubblicazione 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei forse la blogger più "quotidiana" che io conosca, assieme a Cavaliere del Web!

      Moz-

      Elimina
  2. Meno male che io ho un blog ad cazzum, sennò sai che sbatti a seguire tutte queste regole :P

    scherzi a parte, sono d'accordo, questo è davvero un buon punto di partenza per la visibilità... poi dipende anche dal target di blog! :-)

    ps ma la Algida ti paga per la sponsorizzazione? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, ma non sono regole obbligatorie... giusto consigli^^
      Purtroppo non ricevo nessun pagamento per trattare certe "marche"... però se mi regalassero gelati gratis sarei felicissimo :D

      Moz-

      Elimina
  3. Risposte
    1. Quante me ne invento, più che altro :p

      Moz-

      Elimina
  4. Concordo con i 7 punti: nna parola seguirli sempre tutti! :-D

    Me garrrba il nuovo look del blog ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, visto che confezione ha tirato su Sandrino? :)

      Moz-

      Elimina
  5. Non riesco a seguire mai nessun ordine, sono anarchico dentro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche nell'anarchia c'è un ordine :)

      Moz-

      Elimina
  6. e ultimo, ma non ultimo: ogni tanto fare un tutorial su "come aumentare le visite al proprio blog" !!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, da veri guru del web :)

      Moz-

      Elimina
  7. Io solo blogger e Google plus.
    Ciao Miki.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bene, non è un obbligo essere "social" :)

      Moz-

      Elimina
  8. Io vorrei ma non je la faccio... di sicuro è vero che se non stai sul pezzo, sbaandi un attimo, manchi qualche giorno di troppo... ti si dimenticano in fretta... perché gli altri, quelli che pompano, vanno tutti a duemila... e comunque non so neanche se tutto questo produrre sia sempre buona cosa... e comunque sempre mentore resti.
    #bloggergrazieate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, nei sette-otto mesi che sono mancato, che ho bloggato giusto quando e come potevo, il calo c'è stato.
      Quindi va da sé che se è successo questo, succede anche il contrario: se pensi al blogging con una certa "regolarità", le visite aumentano.
      Produrre a duemila? Sì se c'è qualità.
      Se invece è tutto un riciclo di stessi post con mille giri di parole per dire un concetto banale, allora statti a casa che è meglio XD

      Moz-

      Elimina
  9. Alcune cose le faccio altre no ma per il momento va benissimo così, in ogni caso consigli davvero utili questi ma proprio non mi va :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma appunto, mica sono cose che BISOGNA fare! Sono cose che ho sperimentato e, per me e la tipologia di blog che ho, han funzionato^^

      Moz-

      Elimina
  10. Un'ottava regola potrebbe essere proprio quella di adottare tipologie di post come questo, come hai fatto tu. Purtroppo non ricordo il termine con cui vengono chiamate queste top-5 o top-7 che siano, ma so bene che costituiscono una grande fetta di utenti che vanno dai blog, ai video su Youtube, alle chart di quei curio-siti che troviamo sempre nei footer. Attirano molto! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ma per queste cose specifiche ci sono già passati (e strapassati) i grandi e veri guru del web.
      Le classifiche sono belle se fatte comunque con criterio e trattate alla stregua di un post come un altro. I siti-chart, di sole chart intendo, sono odiosi specie nell'impaginazione.

      Moz-

      Elimina
    2. Si infatti, attirano molto "agli altri" io le detesto quanto te! Sono invadenti e sensazionaliste, spesso anche false per beccare click del ca**!

      Elimina
    3. E poi spesso sono scritte anche di merda. Su Wired ho trovato cose assurde.

      Moz-

      Elimina
  11. Il mio blog non lo tengo per aumentarne le visite contro la sua "fisiologia", sono un forumista convinto! Purtroppo è un genere di comunità che sta perdendo terreno da quando sono arrivati i social network...
    Dei blog vorrei capire come recuperare i post vecchi di anni (consiglio 4): se non li cerco di mia iniziativa nessuno me li fa scoprire! Alcuni blog, sotto al post nuovo, ne suggeriscono altri attinenti, ma se cerco qualcosa che potrebbe essere stato pubblicato conoscendo il trend del blog, ma privo di tag usati negli ultimi mesi (e quindi visibili scorrendo semplicemente il blog), se non faccio io una ricerca, nessuno mi suggerisce quel post! E' successo anche sul Moz O'Clock, dove ho recuperato alcuni post dedicati alla tv della notte: commento io che l'ho cercato, commenti tu che ricevi la notifica, ma se un altro non li cerca, quei post non "tornano su", come invece succede nei forum!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gas, questo potrebbe essere argomento per un ulteriore post!
      Blog e forum funzionano in modo differente: dal canto mio, ho evitato l'approvazione dei commenti previa mia visualizzazione proprio per lasciarvi "dialogare" anche in mia assenza e tra voi, in tempo reale.
      Più di questo, è impossibile.
      Ci sono i tag, sotto ogni post.
      Inoltre ho inserito le macrocategorie visibili sotto l'header e di lato, nella sidebar, ho messo i "grandi marchi" che tratto più spesso (altre cose arriveranno presto, come rubriche e speciali).
      E' vero, non c'è possibilità di "uppare" un post... ma immagina che casino per il blog se si potesse fare!

      Moz-

      Elimina
    2. Proprio per questo mi trovo più a mio agio nei forum, anche se oramai sono pressoché deserti: il mio intervento riporta in vista un argomento, e magari c'è qualcun altro interessato che può riprendere un discorso rimasto fermo per lungo tempo.
      Oramai ho imparato la struttura di questo blog e di altri, però nei forum si possono organizzare le "stanze tematiche", tenere aggiornato un indice alfabetico degli argomenti, e tutti possono proporre un argomento nuovo. Certo, per contro è bene che ci sia uno staff dietro e non un solo amministratore che gestisca tutto.

      Diciamo che il blog serve più a parlare di sé e dei propri interessi trovando consensi e confronti con altre persone; il forum parte da un interesse comune (una squadra, un telefilm, un genere musicale, i piedi delle donne...) e la gente accede in maniera "orizzontale" per discutere.

      PS: anche io detesto i commenti da approvare, difficile che mando due messaggi nello stesso blog dove uno decide se quello che scrivo gli piace o meno. Viene il sospetto che uno approvi soltanto i messaggi benevoli per sentirsi nel giusto!

      Elimina
    3. Guarda, io di forum ne ho frequentati moltissimi (un paio li frequento ancora) e ovviamente la questione è alla base: sono due strumenti diversi. Così come i social sono ancora un'altra cosa.
      I forum sono organizzati in un modo particolare e appunto c'è la totale libertà di riportare in alto una discussione... è una cosa ottima perché un post non "muore" mai ma può sempre tornare su e essere letto ancora da altri.
      Bisognerebbe escogitare una cosa analoga per i blog, ma non so se funzionerebbe: la gente qui ci viene in quanto blog, sa che dovrà leggere l'ultimo aggiornamento e solo lì trova discussioni attive.
      Io ho eliminato del tutto date e riferimenti alla pubblicazione dei post, da un annetto: così almeno non spavento gente che, cercando qualcosa, si ritrova la scritta "pubblicato nel febbraio 2010".

      Moz-

      Elimina
  12. Hai ragione, però io mi sento in colpa a spammare i miei post e trovo irritanti quelli che condividono ogni più piccola cosa che hanno fatto... Forse ci vuole la giusta misura, ma non l'ho ancora trovata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. Io nel post ero abbastanza ironico, è ovvio che non bisogna spammare dando fastidio.
      Chi segue il mio canale Telegram, ad esempio, sa che io ricordivido lì ogni post ma non solo: metto anche foto quotidiane. Idem su Instagram.
      Se non piace questo mio modus, esiste il defollow :)

      Moz-

      Elimina
    2. Non stavo certo parlando di te :)
      Io non ho Telegram, ma su Instagram seguo e approvo. Dicevo che non va bene troppo, ma se condividi troppo poco nessuno ti nota, quindi devo ancora trovare il giusto equilibrio.

      Elimina
    3. Eh lo so, è difficile. E' difficile "esserci" ma è altrettanto difficile non risultare pesanti.
      Poi, se magari ti assenti due giorni, la gente lo nota... come fai, sbagli XD

      Moz-

      Elimina
  13. Sono troppo poco mainstream. :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naah, anzi!
      E poi anche tu hai un blog molto pop, questi consigli potrebbero funzionare^^

      Moz-

      Elimina
  14. Tranne quello dello spam, che è un equilibrio molto sottile, può farti fare scintille ma anche bruciarti, tutti gli altri sono ottimi anche come spunti di post

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto: lo spam devi farlo con criterio. Ricondividere dove sai che non dai fastidio, anzi.

      Moz-

      Elimina
  15. Ci provo eh, veramente, ma talvolta la pigrizia ha la meglio su di me.
    Vedi, ad esempio non ho ancora idea di come funzioni twetter ed il cinguettio, per me, resta sospeso tra Mary Poppins, Alice nel paese delle meraviglie e La bella addormentata nel bosco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha :)
      Beh, twitter è una sorta di microblogging. Lo preferivo fino a un paio di anni fa, oggi lo uso per ricondividere post e seguire trend o notizie utili, più che per starci in modo vero e proprio^^

      Moz-

      Elimina
  16. Buone semplici idee! Io però non mi ci faccio una malattia: certo, avere tanti commenti fa piacere, ma se invece sono pochi pazienza! L'importante, secondo me, è rispondere sempre. Quanto alla regolarità sarebbe una buona opzione, però devi dire qualcosa di interessante.
    Ciao carissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non si tratta del numero di commenti (pensa, ho dovuto attuare strategie per... abbassarlo! :p) ma di avere una community di amici con cui parlare.
      Ci sono blogger che fanno i guru su come postare al meglio, come guadagnare coi blog ecc ecc ma poi non hanno una community: tristezza.

      Moz-

      Elimina
  17. Milf di giorno non posso perdermelo, me lo segno, mi piacciono le storie su personaggi double face :)
    condivido il sollievo di Lola, è così bello avere un blog ad cazzum per evitare di dover seguire qualsiasi regola ..
    mi ci si nota di più se parlo del referendum o del culo di heather parisi? :)
    alcuni blog continuerebbero a far cagare anche se avessero milioni di proseliti e condivisioni mondiali ..
    poi un giorno ci dirai come diventare milionari con i nostri blog come hai fatto tu :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, fammi diventare milionario e ve lo dirò :)
      In ogni caso, meglio la Parisi di qualunque argomento sociopolitico XD

      Moz-

      Elimina
  18. Purtroppo io soo spesso assente, ma cercherò di seguire i toui consigli. Grazi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tratta giusto di cose sperimentate da me che han funzionato^^

      Moz-

      Elimina
  19. vediamo se ho capito: voglio una vacanza spendendo il meno possibile
    http://volieuropa.altervista.org

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vediamo se hai capito, al prossimo post così ti appendo in piazza ;)

      Moz-

      Elimina
  20. Quanta serietà, mi devo preoccupare? XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nahh, ogni tanto anche io pubblico cose così :)

      Moz-

      Elimina
  21. Ottimo post, sai alcune cose le conoscevo.
    Altre me le segno :D

    RispondiElimina