[NUMERI 1] come inizia City Hunter


La rubrica Numeri 1, lo spazio che ci racconta l'inizio delle avventure dei nostri eroi preferiti, oggi ospita nientemeno che lo sweeper più famoso al mondo: Ryo Saeba, alias City Hunter.
Ryo e il suo socio Makimura (Jeff nell'edizione italiana) sono veri e propri antieori: assassini a pagamento, giustizieri e investigatori privati, non hanno scrupolo alcuno. Basta scrivere XYZ sulla lavagna degli annunci in stazione e City Hunter risolverà qualsiasi vostro problema...
Ecco l'inizio delle vicende.

Il titolo del primo capitolo del manga è Un inglorioso knock out. La vicenda, infatti, si svolge nel mondo della boxe.
Shun Ogino, sfidante per il titolo di campione dei pesi massimi, viene ucciso dal nuovo sfidante Inagaki sotto gli occhi della sua fidanzata Megumi, un giovane medico.
Prima di morire, Shun fa il nome dell'assassino alla sua ragazza...



E così, covando vendetta e desiderio di giustizia, la bella Megumi si reca alla stazione di Shinjuku e contatta City Hunter, scrivendo XYZ sulla lavagna.
Il tutto mentre esordisce Ryo Saeba, di certo non in modo esemplare: si lamenta per le scommesse sportive che, dopo la morte di Ogino, hanno cambiato parametri.


Makimura e Ryo decidono di incontrare la donna che ha bisogno del loro aiuto. Ryo fa subito sfoggio della sua caratteristica principale: è un maniaco pervertito sempre a caccia di belle ragazze.


Ma sul lavoro, tra un cosa e l'altra, è un professionista: preso a cuore l'incarico, decide di accontentare Megumi. Nel frattempo, il pazzo Inagaki minaccia di morte la figlia del campione in carica: se costui non lo lascia trionfare, farà del male alla bambina. 
Arriva il giorno del match e ovviamente il campione, intimidito, sta facendo vincere lo sfidante...


Ma Ryo è tra il pubblico, e con sé ha portato un fucile a canne mozze con un proiettile appositamente modificato...


Sparando il colpo proprio mentre il campione in carica sferra un timido gancio al pazzo rivale, Ryo centra l'orecchio di Inagaki riuscendo a non trappassargli il cranio.


In questo modo, il pugile vola via dal ring finendo di sotto. Una morte ingloriosa fuori dal quadrato sportivo.
Ryo, a missione compiuta, incontra Megumi. La donna è malata e le resta poco da vivere, così il prode City Hunter si offre di tenerle compagnia fino alla fine.

MA...

Questo è il primo capitolo del fumetto, a cui non corrisponde però l'inizio della famosa serie animata.
Infatti, nell'anime, il primo episodio corrisponde al secondo capitolo del manga.
In questa prima puntata vediamo Ryo cercare di fermare un pazzo serial killer che gira in BMW e uccide giovani ragazze. La sorella di una delle vittime assolda City Hunter che uccide il pazzo assassino.

immagine tratta da "Un cocktail esplosivo"

ANCORA MA...

In realtà, nel mondo dei fumetti, City Hunter aveva esordito qualche tempo prima sempre per mano dell'autore Tsukasa Hojo. Con un tratto più tendente a quello di Occhi di Gatto (altra sua afamosa opera), uscirono in Giappone due brevi storie-prototipo con protagonista Ryo Saeba.
La trama della prima di queste, dal titolo XYZ , è stata utilizzata come spunto per il secondo episodio dell'anime, con una ricercatrice chimica braccata da alcuni terroristi.


ORA CHE HAI LETTO L'INIZIO, SCOPRI ANCHE COME FINISCE CITY HUNTER!

Se hai apprezzato l'articolo, leggi anche
Come inizia Berserk
Come inizia ONE PIECE
Come inizia Dragon Ball
Come inizia X-Men
Come inizia Spider-Man


Le immagini sono tratte da
City Hunter n. 1 (collana Starlight), gennaio 1996, ed. Star Comics
City Hunter serie tv dvd, Yamato Video
Hojo World n. 1 (collana Point Break), maggio 2000, ed. Star Comics

25 commenti:

  1. Ci sono rimasto male :D

    non pensavo iniziasse così: pugile ammazza pugile, il protagonista ammazza il pugile assassino.

    Pensavo fosse un detective, non un giustiziere vero e proprio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, lui è uno sweepe, uno spazzino.
      Di fatto, un giustiziere su commissione (o guardia del corpo ecc ecc...)
      Come ti dicevo qualche giorno fa, non ricordo riferito a quale post, avremo modo di parlare degli shonen manga (ONE PIECE, Ken, Dragon Ball, City Hunter e Saint Seiya) perché ci sono belle riflessioni da fare :)

      Moz-

      Elimina
    2. Riflessione: nel fumetto un poti-poti costa un pugno, nella vita reale un processo XD.

      Elimina
    3. Io alle medie toccavo culi a più non posso, tanto ero minorenne! Poi non mi pare dispiacesse alla ragazze, che si limitavano ad un finto urletto e ad una finta imbruttita.

      Elimina
    4. Sai che pure io?
      Oggi ci metterebbero in carcere e la Hunziker farebbe gli spot su Canale5. Ma ai tempi certe MANATE IN CULO che Ryo Saeba se le sognava XD

      Moz-

      Elimina
    5. Diciamo che la serie cambia rotta in corso, con l'arrivo di Kaori (e soprattutto del mokkori) difficilmente o casi tratteranno omicidi veri e propri ma quasi sempre indagini o ruoli da boduguard.

      Elimina
    6. Esatto: da lì in poi le storie si fanno meno pulp e diventato molto più incentrate sulla comicità. Anche i morti spariscono, purtroppo.

      Moz-

      Elimina
  2. City Hunter ce l'ho ancora tutto a casa, nonostante il finale mi avesse lasciato un po' l'amaro in bocca. Occhi di gatto l'ho venduto invece, carino ma niente di memorabile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che è un finale un po' così, nulla di concreto e definitivo... :)

      Moz-

      Elimina
  3. Il primo numero dovrei persino averlo, credo lo abbia comprato mio fratello all'epoca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E son pure passati 21 anni, eh! :)

      Moz-

      Elimina
  4. City Hunter ce l'ha il mio babbo e lo custodisce gelosamente! 😊
    Occhi di gatto, come sai, lo sto cercando... 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wao, che babbo PULP! :)
      Occhi di Gatto penso si trovi, anche perché probabilmente ne esiste un'edizione più nuova!^^

      Moz-

      Elimina
    2. Davvero... lui è fissato con i manga e i fumetti in generale!
      Ma io sto cercando l'edizione più vecchia... 😊

      Elimina
    3. Grande!! :)
      E poi se ama City Hunter sicuramente abbiamo gusti simili!
      Quanto a Occhi di Gatto, prova a chiedere alla Star Comics per il servizio arretrati!

      P.S. ma... tu non blogghi più?^^

      Moz-

      Elimina
    4. Eh, vorrei farlo e sicuramente tornerò a scrivere sul blog ma, per adesso, tra il lavoro, le faccende da "casalinga disperata", la palestra e Sophia non ho proprio tempo!
      Però, almeno, riesco a postare ogni giorno su Instagram perché lì posso scrivere articoli più brevi e non ci impiego troppo tempo!
      Però devo ammettere che scrivere sul blog mi manca un sacco... 😊

      Elimina
    5. Immagino gli impegni! :o
      Evvabbé, comunque ci sei sempre, non sei sparita e usi altre piattaforme per farti sentire. E' una bella cosa, significa che questo mondo, dopotutto, ti piace :)

      Moz-

      Elimina
  5. Il mio manga preferito in assoluto! Uno dei primi manga (il primo mi pare fosse Ken della Granata) che ho letto, dopo essere stato affascinato dallal'anime su Italia 7 (poi divenuta Europa 7). Il manga è più violento e più perverso, con Ryo che mostra sempre le sue erezioni! 😁
    Tra i primi capitoli, il mio preferito è quello che mi è rimasto più impresso, è quello più simile ad un horror americano (Maschera Di Cera uscito tanti anni dopo), ovvero quello delle belle donne, non ricordo se modelle, "trasformate" in manichini.
    I due episodi fuori serie che citi credo siano stati raccolti nei volumi Hojo World.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, infatti nei crediti finali a fine articolo cito proprio il volume Hojo Wolrd, che uscì nella collana Point Break.
      Pensa: nel 1999/2000 pubblicarono poi TUTTO di Hojo, da Rash!! alle storielle, mentre City Hunter stava per chiudere, salvato solo dalla messa in onda della serie tv :)
      La storia dei manichini è il terzo episodio del manga e il quarto dell'anime, dove appare Kaori per la prima volta...^^

      Moz-

      Elimina
    2. Mi erano sfuggiti i crediti, pardon!

      Elimina
    3. No prob, dopottto io li ho messi in fondo e solo per completezza visto che le immagini sono prese da volumi in mio possesso^^

      Moz-

      Elimina
  6. Interessante scoprire le origini di personaggi dei fumetti. Che fosse una sorta di giustiziere non mi ha sorpreso nonostante non conoscessi bene il personaggio il nome del fumetto stesso lo lasciava a suo modo, secondo me, presagire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che inizialmente era più violento, poi lo hanno abbastanza addolcito, facendo maggiormente leva sul lato comico. Ma resta una grande opera, che riprende quota nei volumi finali^^

      Moz-

      Elimina
  7. Non ho mai letto il fumetto di City Hunter... Questa volta scopro tutto da te XD

    RispondiElimina