[LIFE] sogni e sensazioni


Chiudo la zip fin sotto il mento. È pomeriggio e fa freddo, anche se di mattina c'è stato quel sole tiepido che riscalda di gusto.
Il viale si sta riempiendo di gialle foglie, ma la pioggia colorata non è ancora iniziata.
La luce è più forte, le sfumature sono quelle dell'estate ma con una patina in più.


Cammino, dopo un sogno strano in cui mi ritrovavo da solo -forse per distrazione- con zainetto e valigia. Non sapevo che direzione prendere, in quella strada buia e umida di una pioggia passata da poco. Il pullman ci aveva scaricati lì, eravamo tanti ma di colpo ero solamente io. A destra una salita ripida ma non c'era traccia delle altre persone. A sinistra, una strada in curva con dei lavori in corso, ergo chiusa al traffico. Poi mi accorgo che c'è un cartone che contiene patatine fritte. La M impressa sopra è l'iniziale del mio nome, oltre che del nome di una nota catena di ristorazione veloce.
Lì noto che c'è una stradina semi-nascosta dagli arbusti, che scende verso qualche meta sconosciuta e altrettanto buia. Solo un'auto bianca, vecchio modello, è parcheggiata in quella direzione.
Dove sono andati gli altri? Me lo sto ancora chiedendo.
Perché nel frattempo mi sono svegliato.

Il viaggio di ritorno dalla Puglia mi ha catapultato di colpo nel quotidiano fatto di responsabilità, lavoro e progetti.
Quella sera la testa stava per esplodermi, specie quando le voci nelle altre stanze rimbombano e la confusione è insopportabile.
Emicrania, sonno, la voglia di uscire per prendere aria che però è fredda. Diluvio.
Incomprensioni che esistono solo nel tuo cervello, perché è la stanchezza a dettare realtà distorte.
Ma c'è comunque davvero qualcosa che avverti distante rispetto al solito. Un solito che conosci da poco e che comunque ti ha stimolato.
Per la prima volta hai avuto dubbi sul futuro, lo hai visto per come potrebbe essere, per come è: precario, senza equilibrio, incerto. Di solito era una cosa stimolante, il cercare di stare a galla.

Poi torna il sole, il sereno, basta una buona canzone e tutto sembra riprendere adeguatamente, come sempre. E, camminando, ti senti attraversato da sensazioni antiche e piacevoli. Cose di quando eri piccolo e la stradina significava giocattoli e divertimento.
Cose di quando eri piccolo e la passeggiata significava esplorazione e spensieratezza.
Ma quel sogno, di poche ore fa, qualcosa deve pur significare.
Me lo sto chiedendo ancora: dove sono gli altri? Che strada avrei dovuto prendere prima di svegliarmi?
Intanto ascolto questa, come auto-augurio di speranza.

83 commenti:

  1. Bene, o ti ho trasmesso un virus o facciamo anche sogni simili XD.

    Ad ogni modo la valigia e lo zainetto è il tuo bagaglio di esperienze. La strada buia e umida è la tua incoscia visione della vita: tu riesci a renderla serena e soleggiata grazie ai tanti amici che hai, in carne ed ossa e in rete, all'entusiasmo per le cose che fai. Non a caso cerchi altre persone nel tuo sogno, invece sei solo. Il fatto che una strada sia in salita, una in curva con i lavori e l'altra nascosta dagli arbusti, mi sembra rifletta la tua paura di non trovare una tua strada, che a prescindere dalle convinzioni sociali e dalla loro adesione, ti possa garantire sicurezza economica e non solo.

    Il mio ultimo sogno volevo scriverlo, ma sarei passato per un consumatore di Lsd, tra la bionda che mi abbracciava facendomi il filo (peraltro molto più alta di me, deduco che ciò rappresenti la mia rabbia repressa per i "ah il mio fidanzato lo voglio alto come me e di più"), il coro della banca e il loro concerto, per non parlare di Guerlin Butungu (il tizio indagato per gli stupri di Rimini) che si rivelava essere un tipo di nome Diouf o qualcosa del genere :D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che stamattina ho proprio pensato ai tuoi post quando ho scritto questo?
      Verissimo, l'interpretazione che ho dato io è la medesima, e guardacaso ho fatto questo sogno in giorni un po' "down" di umore.

      Ahaha, tu fai sogni dove anche la cronaca che tratti ti viene a far visita XD

      Moz-

      Elimina
    2. Esattamente, non è la prima volta che la cronaca e l'attualità si mettono in mezzo nei miei sogni.

      Comunque mi hai sorpreso: già la foto con la didascalia stanco e questo post, di solito non sono abituato a pensarti "down" di umore. Dei quasi gemelli che siamo, io sono quello ombroso :D

      Elimina
    3. Ahh, ti riferisci alla storia di ieri su WA :)
      Beh, ogni tanto mi succede, ogni luce ha i suoi momenti d'ombra, che però passano :)

      Moz-

      Elimina
    4. Secondo me fate entrambi uso di LCD, non LSD, guardate troppi film 😝

      Elimina
    5. Io veramente troppo pochi... non come vorrei :o

      Moz-

      Elimina
  2. Sai... in passato è successo anche a me di provare queste sensanzioni. Ogni volta che facevo un tuffo nel passato, nella sicurezza è nella tranquillità di quegli anni felici, guardavo al futuro con incertezza e, soprattutto, con la paura che non avrei più provato quelle sensazioni di sicurezza che solo una solida famiglia alle spalle e la spensieratezza della gioventù riescono a darti.
    Mi sono ritrovata più volte a chiedermi quale fosse la mia strada e mi sono anche chiesta se, trovandomela davanti, l'avrei riconosciuta.
    E poi, improvvisamente, tutto è stato chiaro... il mio cuore mi ha guida verso la mia strada e adesso la mia vita è cambiata totalmente. E sono tornate anche quelle sensazioni che provavo da piccola!
    Anche io ero da sola al momento di prendere questa nuova strada... ma credo che sia giusto così perché siamo noi, e solamente noi, a determinare il nostro futuro.
    Il sogno che hai fatto particolarmente significativo e il modo in cui lo hai raccontato è incredibile... sei riuscito a farlo rivivere anche a noi! Chissà, magari qualcosa di meraviglioso sta per succedere nella tua vita... e io te lo auguro con tutto il ❤! Intanto aspetto la pubblicazione di un tuo libro... un talento nella scrittura come il tuo non può essere sprecato! 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Benedetta: sì, l'aver passato dei giorni a casa in Puglia -giorni spensierati, felici, ricchi- ha fatto sì che il ripiombare di colpo nella mia realtà quotidiana sia stato un po' traumatico.
      Mettici la stanchezza, la lontananza da chi ti ha fatto star bene negli ultimi periodi, e tutta una serie di conseguenze... ed ecco questo sogno.
      Sono convinto anche io che saprò riconoscere la mia strada, anzi forse già la conosco ma la imbocco a tratti.
      Grazie mille, qualsiasi bella cosa succederà, la saprete.
      Un mio libro? Sì, devo decidermi a finirlo... chissà, magari piace :)
      Thanks!

      Moz-

      Elimina
    2. Finirlo??!! 😱😱😱
      Altro che l'invio delle cartoline dalle vacanze... ho l'impressione di essermi persa un bel po' di cose che ti riguardano! 😢
      Se dovessi perdermi anche l'uscita del tuo libro, per favore, avvertimi personalmente! 😉

      Elimina
    3. In realtà è in stesura da oltre due anni, con fasi altalenanti. Il soggetto e il finale sono le uniche cose fisse, il resto sta venendo da sé poco a poco... chissà :)

      Moz-

      Elimina
  3. Non ti avevo mai letto scrivere di vita vissuta.

    Ci stai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Bill!
      In realtà l'ho fatto più volte, lo faccio anche spesso ma probabilmente non in questi toni^^

      Moz-

      Elimina
  4. Quanto mi mancavano questi post! Mi hai riproiettato al Moz O'Clock di 7-8 anni fa.

    I sogni... bè, sai benissimo che io ho una doppia vita che si demarca nel momento in cui perdo il contatto con la realtà e mi addormento. Ho sogni attivi da dieci anni, altri che si ripetono perfettamente davvero come un nastro di Moebius dal quale non riesco ad uscire, e altri sembrano nuovi ma sento di essere già stato in quel mondo, di aver visto quei colori. Sarà che sono un onironauta lucido, ma da tempo ho voluto abbandonare questa tecnica per vivermi i sogni "al naturale", e posso dirti che è meglio così. Ultimamente ho sognato tantissimo, più del solito, e sono sogni netti, precisi, limpidi e perfetti... ci sono stati anche sogni particolarissimi che però qui non posso raccontare, e posso solo dirmi che il giorno in cui lascerò questo mondo, io finirò dentro a uno di quei sogni o forse in tutti quei sogni. Provo sempre un rispetto quasi spirituale per persone come te che danno al sogno un connotato reale, come un'esperienza che comunque ci lascia addosso qualcosa, e poi siamo noi a soppesare e riconoscere la realtà come solo la realtà o il sogno come solo un sogno, o entrambe sono il riflesso dell'altra.

    Io feci un sogno molto simile al tuo circa 5-6 anni fa, uno dei sogni più "romantici" mai sognati, che ancora rammento come fosse un ricordo realmente vissuto. Posso dirvi una cosa in questo commento perché ne ho avuto una prova potente: se dovessi lasciare questo mondo anzitempo, cercatemi nei vostri sogni anche se in realtà sarò io che verrò a cercarvi. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, quando sarà che lasceremo questo mondo, è facile che finiremo dentro un sogno. Mi piacerebbe sia un sogno che costruiamo da noi.
      I sogni per me sono importanti, realissimi, altroché.
      Non c'è solo qualcosa di magico, anzi quella ne è la parte meno interessante, forse: il sogno parla di noi in questo mondo, nel mondo della veglia e dei vivi.

      Moz-

      Elimina
    2. Come mi hai ricordato Hawk! "Le anime dei sogni, vagano". ;)

      Elimina
    3. Vuoi dire che sono saggio come un pellerossa naso forato?^^

      Moz-

      Elimina
  5. E chi lo sa cosa significava il sogno... forse che devi cercare te stesso? Che devi guardare dentro e trovare qualcosa che ancora non hai trovato?
    Intanto fai come diciamo noi piemontesi. Non dar retta ai sogni! Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, bel modo di affrontare le cose!
      Però i sogni qualcosa vogliono dirci... sì, ho due strade note e una, rassicurante (indicata dal cartone delle patatine) che non noto bene ancora. Sarà quella?
      Visto che nel sogno gli altri non erano né alla salita (li avrei visti) né alla strada coi lavori (non ci si poteva andare...) allora forse è lì che troverò quel che cerco :)
      Bacio a te!

      Moz-

      Elimina
  6. Sogno leggermente inquietante però, se Lynch lo trasformasse in un cortometragio, penso saprebbe come renderlo ancora più inquietante. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel sogno mi ha solo un po' spaventato il fatto di essere rimasto indietro rispetto agli altri... Altrimenti non era un incubo comunemente inteso.
      Però sì, Lynch potrebbe renderlo tale**

      Moz-

      Elimina
  7. Il Moz serio mi fa quasi paura. :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, anche io ogni tanto mi faccio paura :)

      Moz-

      Elimina
  8. Vegana Nordcoreana09 ott 2017, 16:48:00

    sexy l'immagine di apertura
    a parte questo
    la mia amica sana di mente...anche lei quando è stanca vede il mondo distorto...un mondo non in cui i vegani nordcoreani comandano (EH MAGARI), ma un mondo in cui o la gente la odia, o non vede uscita, o alcune persone la buttano giu' senza motivo
    questa notte la mia amica sana di mente ha sognato un viaggio, è tornata in un luogo esplorato nei suoi sogni precedenti e percio' familiare, stessi sfondi, stesse location, poi improvvisamente entra in Ticino (nella Svizzera, l'unico stato ad essere perfetto e unico come la mia bella Corea del Nord <3), e dal Ticino poi scopre che c'è un enclave, nella provincia di Catania, sul mare...entrano in un negozio di souvenir e ne vede alcuni a base gatti (non le viene fame perchè è strana) e decide di comprare un quadretto piccolo con uno o due gatti arancioni a 499 euro/franchi/qualcosa insomma e sua madre le dice "compra quello che vuoi".
    Niente pullman nel suo sogno, ma è un viaggio in macchina. Detto cio', il sogno finisce poco dopo e si sente delusa.
    Come si senti' delusa il giorno in cui sogno' una festa notturna con degli amici universitari (se ne ricorda una in particolare) e anche quelli poco a poco sparirono. Un peccato. ma sono solo sogni. In questo momento sfizzero la vegana nordcoreana aka me e losaigiàchiè si stanno confondendo sempre di piu', il tempo pare rimbombare nel cervello, come se ci fosse qualcosa di indefinito, in cui restare ma che sembra scappare, una sensazione difficile da descrivere.
    detto cio
    considerando che sono una vegana nordcoreana SERIA
    e anche la mia amica è seria, ma siamo solo matte e confuse
    interpreta
    seriamente, ok? perchè siamo davvero curiose, due anime che ne formano una, due sorelle che per non perdersi nella follia del mondo, si uniscono,sanità e follia per non deprimersi e per salvarsi...questo è sempre successo e ne è nato un equilibrio. a base di vegani nordcoreanosi e altre cose...
    non sono pazza, sono criptica ma voglio essere chiara.
    ok dai, interpreta. sono curiosa. risposte serie plis. le mie due anime fremono dalla voglia di sapere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, forse è innanzitutto il caso di ricongiugere le anime in una soltanto.
      I numeri... giocali.
      La festa universitaria con gli amici che spariscono è la paura di perderli per qualsiasi ragione...

      Non so cosa ti leghi alla Svizzera e alla Sicilia, ma devono essere dei luoghi che hai associato. Il negozio, come tutti i negozi che vendono le nostre cose preferite, dovrebbe essere qualcosa che appaga un desiderio.
      Certo, da svegli, resta la delusione.
      Ma è il cervello che comanda e che ne è appagato. Sono meccanismi strani, ed è tutto regolare :)

      Moz-

      Elimina
    2. Lo sai già che non mi serve un nickname - ma sono vegananordcoreana inside09 ott 2017, 21:23:00

      Direi ^_^
      oh, ma erano dei prezzi...non penso si possa giocare il 499 al lotto, ma se sognerò numeri più piccoli, mi sa che li giocherò
      esatto, ho la paura di perdere amici
      Svizzera= Erasmus Sicilia= vacanze estive (fino al 2016, quest'anno non sono scesa e non so dove andrò l'anno prossimo)
      i negozi= mmm non so che dirti! ora non ho molti desideri se non quello di stare in Svizzera, parlare con i miei amici e andare in Spagna
      è vero, soprattutto quando nei sogni compri cose fighe ;O;
      è vero anche questo
      sai, sai essere una persona saggia quando non fai il rompiscatole ;P e ti stimo quando sei saggio ^_^ in fondo anche se a volte ti detesto ti voglio bene ;P
      (no, niente proposte di matrimonio, tranquillo)

      Elimina
    3. Beh, puoi giocare 4, 9 e 49 :)
      Io comunque non rompo mai le scatole a nessuno! XD

      Moz-

      Elimina
    4. Vegana Nordcoreana10 ott 2017, 17:06:00

      glielo dirò di giocarli!
      Beh, A ME SI CHE ROMPI LE PALLINE.... GLI ZEBEDEI. PRIMA DI TUTTO MI CHIAMI SOLO VEGANA, POI DICI CHE IL MIO PAESE E' (non ho voglia di aprire word e cercare la è accentata su simboli, ok?) DEL TERZO MONDO QUANDO TUTTI LO SANNO CHE E' SVILUPPATO QUANTO LA SVIZZERA, ANZI SVIZZERA E COREA DEL NORD BEST FRIENDS QUATTREVER, POI MI CHIAMI SOLO VEGANA DIMENTICANDOTI LA MIA NAZIONALITA' (uffa non voglio aprire word! e poi tanto l'italiano non è la mia lingua madre, quindi sono giustificata, okkkk?) E POI.... AH SI
      HAI CUCINATO DEGLI ARROSTICINI SOTTO CASA MIA.
      SPERO CHE QUEI POVERI ANIMALI CHE HAI UCCISO O TI SEI FATTO UCCIDERE CANTINO OCCIDENTALI'S KARMA NEL TUO STOMACO.
      ADDIO.

      Elimina
    5. E' (anche io non ho voglia di shiftare) che non riesco a scrivere termini inerenti a questioni che -razzisticamente- sento inferiori. Apprezza che ti chiami Vegana, perché odio anche i vegani XD
      Non ho cucinato alcun arrosticino sotto casa tua, e comunque non ho ucciso alcun animale: al massimo li ho mangiati XD

      Moz-

      Elimina
    6. Vegana Nordcoreana11 ott 2017, 10:13:00

      mi odi ;O;
      ma io sono una vegana buona. prima di convertire le persone faccio vedere loro (sì, ho il C2 di italiano) la serie completa di Alf.
      Sì che l'hai fatto ;O;
      mi stai diludendo
      vuoi che muoro?
      se odi i vegani perchè nella tua dashboard avevi blog vegani ?
      è vero
      l'ho visto
      non negare
      ALF!!!! ALF!!!! ALF!!!! ALF!!!!
      l'unica cosa buona degli anni '80 e l'unica che abbiamo avuto in Corea del Nord, paese secsi come la Svizzera (dove anche lì si mangiano i gatti, sappilo).

      Elimina
    7. Ce li ho ancora, mica li blocco. Ho blog anche cattolici XD

      Moz-

      Elimina
    8. Vegana Nordcoreana11 ott 2017, 14:50:00

      allora sei un nostro fan
      per cena seitan con baffi di gatto <3
      grazie di esistere
      <3
      mia nonna è la chef veganonordcoreana piu' famosa del mondo, l'anno invitata a Vicenza e in Svizzera a fare le fettine panate di soia e gatto :)
      evviva la nonna
      evviva la mia fatina
      noi vegani nordcoreani piuttosto di mangiare o di sapere che il nostro gatto è contento, mangiamo il nostro gatto contento =)

      Elimina
    9. Fan no, ma non ho problemi a mangiare cose vegane o vegetariane (una mia amica mi fece un pranzo veg tutto basato sul mio colore preferito).
      Sono i vegani o vegetariani ad aver problemi a mangiare 😂😂😂

      Moz-

      Elimina
    10. Lo sai già chi sono11 ott 2017, 15:34:00

      Io purtroppo ho davvero problemi a mangiare, diciamo che sono semivegetariana e il cibo per me è un problema da qualche anno a questa parte, purtroppo. La carne non mi va (non dico che fa schifo, il sapore è buono, ma per me non ha senso mangiare animali terrestri che spesso hanno avuto vite schifose riempite di antibiotici...ma ripeto, ognuno mangia quello che vuole, ma se devo mangiare una cosa che mi fa ammalare e di cui non mi piace il retroscena, non la mangio, ovvio che poi il mio gatto si mangia il pollo, ci mancherebbe - basta non dare il maiale ai gatti o ai cani, quello fa davvero male) e il formaggio, beh, perchè mangio ancora il pesce? PERCHE' IL FORMAGGIO E I LATTICINI MI UCCIDONO (scusa il capslock)... ti risparmio i racconti ma ho passato giornate seduta sul divano o accasciata come una depressa perchè i latticini o gli alimenti con latticini, mi davano problemi. poi il formaggio fa male e fa ingrassare, fa male come la carne, direi. a parte quello di pecora, parmigiano (che non mi fa piu' impazzire e poi dovrei prenderlo vegetale ma dovrei trovarlo -_-) e capra, nonchè gli yogurt, i latticini fanno schifo...punto. se la carne aveva un buon sapore ma una cattiva storia per me, i latticini a parte 2 o 3 sono nocivi per gli adulti. per non parlare poi, oltre alla carne e al latte, del gelato "normale" (AKA non vegano) e dei dolci che contengono latte...mi hanno causato tantissimi problemi. io da 72 kg sono scesa a 63 e quando devo mangiare certe cose, o prendo l'opzione vegana (in mancanza di una vegetariana accettabile) o, se in presenza di carne, pesce e opzione vegetariana CON LATTOSIO, prendo il pesce.
      penso che molti vegetariani puri non abbiano problemi a mangiare, semplicemente non vogliono mangiare e al 90% non rompono le balle a nessuno (nè a figli, mogli/mariti, amici, animali domestici). io purtroppo ho problemi forti con il latte e non ho voglia di prendere la carne, devo curare il corpo per non morire.
      i vegani? boh...quelli odiosi che vanno a rompere le palle stanno antipatici a tutti. per carità, io, tra le altre cose, non mangio l'agnello (non lo mangia neanche un mio amico onnivoro per pietà) e ok salvarlo piuttosto di avere come animale domestico un cane e un gatto e nutrirlo male, ma a bloccare i camion, fare presidi (tra l'altro PETA uccide cani e gatti) e picchiare/insultare gente...beh...ottengono solo l'effetto opposto. di quelli calmi ne conosco pochi per sentito dire su internet piu' una ragazza che aveva la nonna che si spacciava per respiriana (non lo era, la becco' mangiare con il frigo aperto di notte) e che torno' vegetariana perchè voleva mangiare di piu' (anche se come vegana era magistrale e brava a gestirsi, vorrei conoscerla). poi c'è la vegana nordcoreana, mi sta simpatica, ma credo che cambierei opinione se venisse a casa mia (spero non legga mai questo commento).
      Penso che sul problemi a mangiare, beh, il 90% dei vegetariani non ce li abbia (anzi, alcuni che conosco pure fumano e mangiano patatine fritte e gelato a gogo, meglio i semivegetariani che mangiano il pesce e non fumano a questo punto), i vegani pazzi hanno problemi, mentre i restanti vegetariani/vegani tranquilli/onnivori e semivegetariani aka pescetariani (uso i due termini indistintamente, ma per me sono la stessa cosa, togli la carne ma mantieni il pesce) che hanno problemi con il cibo, beh, io sono una di quelle. La carne non mi ha mai fatto impazzire, a parte l'odore, poi mi faceva anche male. Il formaggio mi disgusta per via dell'intolleranza, e non posso mangiare il cioccolato fondente perchè mi dà emicranie. a volte è meglio mangiare poche cose ma bene e avere problemi a mangiare che mangiare tutto, almeno per me. sono già delicata di salute, figuriamoci con carne e formaggi, mi tolgono energia vitale.
      Comunque la vegana nordcoreana mi manda un messaggio: non è piu' tua fan perchè non sei fatto di aria condizionata e le tue ventole sono lente.

      Elimina
    11. Madonna quanto hai scritto XD
      Certo, ovvio, se sei allergica-intollerante ecc ad alcuni prodotti... c'è poco da fare.
      Io col latte, ad esempio: mi fa male. Ma me ne frego: se devo restare a casa, mi godo una bella zuppa XD
      Io sono onnivoro ma ad esempio per scelta non mangio il coniglio, non mangio uccelli. Le lumache e le rane nemmeno ma perché mi fanno senso.

      Moz-

      Elimina
    12. Lo sai già chi sono11 ott 2017, 21:16:00

      ;P sì il cibo è un argomento che mi sta a cuore ;)
      ;)
      Mmmm...allora non dovresti prenderlo, anch'io facevo così e ne ho pagato le consequenze.
      Che schifo la carne di coniglio, l'ultimo anno da onnivora l'ho passato senza mangiarla. Mi sembra una cattiveria mangiarlo, quasi come uccidere l'animale domestico di qualcuno. Brrr...
      Le lumache le ho mangiate una volta quando un ragazzo mi aveva dato pacco (davvero) ed ero depressa, non mi erano piaciute per niente.
      Rane mai mangiate e comunque non toccherei Keroro xD

      Elimina
    13. Lo prendo molto raramente, ma non ci rinuncio per quelle 4-5 zuppe l'anno.
      Le lumache tolgono la depressione? 😮
      Il coniglio non lo mangio per mia etica personale, ma capisco chi lo mangia (in fondo l'agnello è uguale, il maiale idem, in Cina mangiano i cani, figurati!)

      Moz-

      Elimina
    14. Lo sai già chi sono12 ott 2017, 12:44:00

      io se scopro che una zuppa ha il latte divento peggio dei vegani classici e nordcoreani, grrr.... -_-
      no, ero depressa e le avevo mangiate perchè ero in gita sul Garda e le facevano
      si' in effetti il discorso che fai tu è vero.
      in Svizzera comunque è legale mangiare di tutto, anche cani e gatti... e sparano ai randagi, come in Giappone.
      Okay ora basta discorsi filosofici xD

      Elimina
    15. Ahaha, ma anche qui le fannom, solo che non le mangio quelle figlie di puttana viscide! XD

      Moz-

      Elimina
    16. Lo sai già chi sono12 ott 2017, 14:57:00

      una volta me le regalarono da piccola le lumache. le misi un secchiello e mia nonna me le libero'
      quanto mi incavolai T_T
      le volevo come animale domestico estivo
      si, non scherzo :D mi piaceva giocarci

      Elimina
    17. Beh, è una cosa carina.
      A me non piacciono perché sono viscide, ma non è che mi fanno schifo :D

      Moz-

      Elimina
  9. Immagino quando hai scritto questo post e mi spiace non esserti stato vicino ma ero più o meno nello stesso stato. Penso che la stanchezza possa davvero esaurirci ma a volte è sintomo di altro. Magari hai voglia di qualche novità.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà l'ho scritto proprio appena prima di pubblicarlo: il sogno l'ho fatto stanotte ma nel post mi riferisco a quel che sai e che già ti ho detto privatamente negli ultimi giorni.
      Non preoccuparti, ognuno ha il diritto di stare in questo stato... basta che poi passi! :)
      Qualche novità, forse sì. Me la cercherò :)

      Moz-

      Elimina
  10. Un sogno strano, di quelli che si fanno in occasione di eventi che non si amano abbastanza, forse la tua partenza da un luogo sereno per ripiombare nel quotidiano pesante e incerto. Purtroppo ogni momento bello è straordinario, appunto, e finisce troppo presto.
    In alto i cuori.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente il cambio d'ambiente ha influito. Mettici una incomprensione con una persona, mettici una insicurezza derivante da un piccolo episodio economico... et voilà. Ma spero passi tutto presto, anzi... dai, sta passando :)

      Moz-

      Elimina
  11. Anni e anni fa cercai di fare un romanzetto costituito da tutti i sogni che facevo ogni giorno cercando di legarli e dandoci un senso.. potresti provare una cosa del genere :) Che poi lo faceva anche Fellini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una bolta ne feci un fumetto (scrissi il soggetto) ma poi ormai Lynch ha già fatto tutto, e Fellini prima di lui^^

      Moz-

      Elimina
  12. il mio Strizza una volta mi disse che ero tanto appassionata al passato, perché come tutti, banalissimamente, rifuggo lo sconosciuto, per gettarmi tra le braccia del noto, che il più delle volte idealizzo con una fantasia da sceneggiatrice
    Ecco perché quando ci coccoliamo nel passato, ci pare che il futuro sia ben più brutto ed oscuro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero anche questo, specie per me che di fatto ho basato un blog intero sulla cristallizzazione romanzata del mio passato (ossia, consciamente parlo delle sole cose belle, dei bei ricordi ecc...)

      Moz-

      Elimina
  13. Fai dei sogni estremamente dettagliati!
    Pensa che io qualche tempo fa sono riuscito a fare per la prima volta in vita mia un sogno consapevole, ovvero un sogno in cui sei consapevole di stare sognando. Purtroppo non è durato a lungo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, quindi un sogno lucido.
      Sei un onironauta :)

      Moz-

      Elimina
  14. Moz, mi dispiace per questo periodo e so come ti senti, perché anche io ci sono passata piuttosto recentemente. Forse saperlo ti rende meno solo, a me consola perché mi fa capire che non sono io a non essere adeguata ma è la vita che va così per tutti.
    Il sogno credo che sia un riflesso proprio di questo; forse ti sarai chiesto anche incosciamente qual è il tuo prossimo passo, dove stai andando e l'essere solo -nel sogno- magari significa semplicemente che dovrai deciderlo tu, non necessariamente che durante il tragitto non avrai nessuno accanto.
    Queste cose comunque puoi saperle solo tu, al di là del sogno che può essere tutto o può essere nulla. In ogni caso penso che tu possa fidarti di te stesso e che, precario o stabile che sia il tuo futuro, tu potrai farcela :)

    Io invece sogno spessissimo o il mare oppure di avere in bocca qualcosa che non mi permette di parlare; è sempre la stessa sensazione: qualcosa di appiccicoso al palato, alla lingua, quasi soffocante, come una colla dura che cerco di levare ma non viene mai via completamente. È bruttissimo perché quando lo sogno sento proprio tutto :-Q

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va già meglio, diciamo.
      Certo, qualche strascico c'è, ma con la testa mi sono già rimesso in sesto.
      Vero, mi sono chiesto cosa fare, per la prima volta. Forse lo so, forse aspetto che accada qualcosa.

      Oddio che brutto il non poter parlare, mi succede ogni tanto, quando vuoi dire e ti escono solo parole soffiate (una sorta di paralisi notturna)

      Moz-

      Elimina
  15. Dicono che i sogni sono premonitori o indagatori del nostro animo,che vogliono ricordarci cose passate o ammonirci per il futuro.
    Per me sono solo sogni,frutto di situazioni,incontri o pensieri.
    Complimenti per la prosa,un caro saluto,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo! L'interpretarli è solo una pippa mentale.

      Elimina
    2. @Fulvio: thanks, è così: nulla che anticipi il futuro, ma sono "premonitori" in altro senso.

      @Ema: invece credo che sia necessario interpretarli perché parlano di noi e delle nostre paure, scelte, sensazioni. Non è un caso che io abbia sognato ciò proprio in un momento così, dopotutto.
      E poi, l'interpretazione dei sogni, al di là della cabala, è materia di studi psicoanalitici, vedi Freud^^

      Moz-

      Elimina
    3. Freud sarà sempre il papà della psicologia ma ormai molti suoi studi sono superati.
      Per me sono solo coincidenze. Parere personale, l'inconscio non lo trovi nei sogni, tutt'al più lo trovi con l'ipnosi. Nei sogni ritrovi ciò che hai pensato tutto il giorno oppure qualcosa di assurdo senza senso. Se sogno di volare è perché da quando sono piccolo vorrei i poteri di Superman. Il pippologo invece se ne uscirebbe con una cazzata "è il desiderio represso di sentirsi liberi bla bla sono di una noia mortale"... sogno gli zombie perché vorrei trovarmi in una situazione post apocalittica, il pippologo "questi mostri sono le tue paure di questo e quell'altro che vorresti affrontare ma non ci riesci"...
      Senti a zio Ema, nel sogno ti ritrovavi da solo perché te sei rotto i coglioni di non averne un attimo per te, se sempre circondato da persone! Sì scherza su quest'ultima parte, eh ;^)

      Elimina
    4. Sicuramente sono cose superate, o meglio... migliorate.
      Ma si deve dare atto a Freud che -anche attraverso l'ipnosi!- è riuscito a capire come funzionasse per la nostra mente il regno di Morfeo.
      Di fatto sono sempre sensazioni che la notte ci ripropone, sensazioni del vissuto giornaliero: nulla di così assurdo. Volare non è solo per Superman, o meglio: se tu sai che è davvero così, allora è così. Altre volte può significare altro.
      Senza i sogni, che ci fanno da campanello d'allarme o ci fanno da appagatori, impazziremmo.

      Moz-

      Elimina
    5. Personalmente mi godo i sogni, li prendo come una vita alternativa, un film horror se sono incubi, una rottura di palle se sogno di andare a lavoro... odio quelli assurdi da mal di pancia, la mente cerca di svegliarti perché il corpo ha bisogno di espellere ma non hanno senso, non sogni una tazza ma cose prive di senso che io manco ricordo.

      Elimina
    6. Non è che non hanno senso, è il tuo cervello che ti comunica qualcosa attraverso l'attività onirica... :)
      Sta a te capire cosa, ma di solito sono cose che già sappiamo, perché il sogno è la summa del vissuto della giornata; se è giornata pesante, il sogno è pesante (e arriva appunto anche all'horror XD), altrimenti sono sogni piacevoli. Dipende da come stiamo :)

      Moz-

      Elimina
    7. Mi hai ricordato una dibattito di parecchi anni da, sogni omosessuali da parte di etero. Ovviamente la maggior parte degli psicologi si sono schierati dalla parte del se li fai non sei gay però se ragioniamo nella tua ottica, stiamo proprio parlando di frocioni che opprimono la loro natura 😝

      A me solitamente capita di sognare ciò a cui penso prima di addormentarmi, guardo video sul paranormale ed ecco fantasmi, streghe e demoni, immagino un mondo post apocalittico ed ecco gli zombie, ho letto qualcosa di romantico e mi innamoro di una persona che non esiste nella realtà, vado su YouPorn ed ecco il sogno zozzo 😁
      Non mi capita mai di sognare qualcosa legata ai miei problemi e ai miei piaceri, al massimo ho sognato persone che mi hanno tradito in cui ero di nuovo amico ma non c'è nulla da scavare, so già che nonostante il male e non li perdonerò mai, mi manda quando il rapporto era sano, si usciva e si faceva bisboccia insieme, non mi serve l'analisi.

      Oh, basta che i discorsi seri non fanno per me, anche io sono profondo ma lo tengo per me 😁 l'Ema pubblico è quello cazzone!

      Elimina
    8. Esattamente: dunque, secondo te, se sei sposato con prole e fai sogni dove lo succhi a un bel negrone... cosa significa? E bada bene, nel sogno non v'è una connotazione negativa, anzi.
      Direi che si tratta di un qualcosa di inespresso che mr. Morfeo cerca di tirare fuori.
      I sogni sono anche appagamento di desideri che mai accetteremmo (sai, IO, SUPER IO, ES).
      Ovviamente ci sono anche sogni normali come quelli che citi: a leggere un libro horror prima di dormire, è chiaro che le probabilità di avere un incubo sono maggiori. Un sogno a tinte horror. Ma badiamo bene: anche in quel sogno, il mostro che andremo a sognare potrebbe (dico potrebbe, eh) essere una materializzazione di una nostra paura ben più profonda della strizza presa per una banale opera dell'orrore ;)

      Moz-

      Elimina
    9. Ahahah no va be', non dicevo così drastico, se ti sogni di stare a pecora e di gridare "sììì impalami", non credo ci siano dubbi e non credo che un etero farebbe mai un sogno del genere... nel dibattito credo si riferissero più a cose innocenti come un prendersi per mano o un bacio a stampo o un abbraccio...

      Tornando all'ipnosi mi hai fatto tornare in mente un coglione complottista che ha creato (scopiazzato?) un genere sci-fi con le sue presunte ipnosi su gente abdotta... Corrado Malanga!

      Elimina
    10. Non ho idea di chi sia... :o
      Comunque anche cose innocenti tipo un bacio a stampo... tanto etero non mi sembrano XD

      Moz-

      Elimina
  16. Riesci sempre ad essere avanti a tutti noi come blogger, il Miki serio ci dà davvero dei punti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, dai XD
      E poi tu sei uno dei tre migliori blogger italiani, non puoi dirmi questo :)

      Moz-

      Elimina
  17. Un tempo ti avrei proposto di fare l'interpretazione di quel sogno, collegandone ogni elemento a fatti, oggetti o persone "vissuti" il giorno prima. Quello che sarebbe rimasto fuori avrebbe costituito un indizio sul futuro che ti apprestavi a costruire.

    Comunque secondo me potresti scrivere racconti tra il genere fantastico e il nero, alla Hawthorne o Maupassant insomma... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Argh! Pensa che ne scrivo di tutt'altro genere.
      Però, sul sogno e l'interpretazione... una volta ho scritto e girato un cortometraggio-esperimento con i ragazzi che gestivo al centro di agg.ne giovanile :)

      Moz-

      Elimina
    2. Pure io ho scritto per anni racconti umoristici, prima di scoprirmi portato per l'horror grazie a un paio di letture "giuste". ;)
      Credimi se ti dico che al sogno che hai raccontato, aggiungendo un antefatto che spieghi perché il protagonista fosse su quel pullman, potresti svilupparci una storia interessante dove i dubbi emersi potrebbero trovare spiegazione, o far precipitare il protagonista in una consapevole vertigine senza ritorno...

      Elimina
    3. No, a dir la verità non scrivo di cose umoristiche, ma quotidiane, diciamo...^^
      Vero, il sogno che ho fatto si presta bene a qualcosa di simile, e di fatto un piccolo antefatto c'è :)

      Moz-

      Elimina
    4. Certo, era per dire che si può partire scrivendo un certo genere di cose e poi scoprirsi, dopo anni, capaci di affrontarne un altro genere. :)

      Elimina
    5. Sicuramente far pratica fuori dal proprio seminato, ogni tanto, è un'ottima palestra^^

      Moz-

      Elimina
  18. Hai già avvertito nostalgia della Puglia? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sin da subito. Perché stavolta sono stato davvero TROPPO bene... :)

      Moz-

      Elimina
  19. Io spesso non mi ricordo i sogni. Anch'io in questo periodo ho dubbi sul mio futuro, che vedo incerto e precario perché non ho ancora trovato la mia strada nella vita. Ma è solo un periodo, passerà e le idee saranno più chiare.😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, infatti abbiamo la fortuna di riconoscere questi come periodi brevi, che passeranno non appena torna un po' di stabilità generale (emotiva, di routine...)^^

      Moz-

      Elimina
  20. Che strano (che bello) leggerti -anche- così Moz ;)

    I sogni sta a noi farli e a noi, a tutta la nostra ricchezza e (in)consapevolezza di ciò che siamo e viviamo, interpretarli. Nessun consiglio su come rileggerli, quindi, se non che...forse io le patatine le avrei mangiate XD

    Un abbraccio (i viaggi dalla puglia sono sempre grandi momenti di rivelazione!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nora! :)
      Eheh, sembra proprio che sia come dici!
      W la Puglia, ma anche il mio Abruzzo!
      Le patatine? Mi hanno indicato una terza via... la via del pop e del consumismo. Forse è quella che devo seguire. La grande M gialla insegna :)

      Moz-

      Elimina
  21. Cercare di interpretare i sogni non è facile. Sono sicuramente una guida che aiutano a farci riflettere su noi stessi, su quello che ci circonda, e alle volte anticipano quello che può accadere o accadrà nel nostro futuro. L'ultima volta che ho sognato di imboccare una strada è successo, e come nel tuo sogno rimanevo indietro, ma non è stato negativo, solo necessario.
    Da allora la mia esistenza è cambiata completamente, ed è la mia strada, la mia vita.
    Si risolverà tutto Moz, ne sono certa, ma non avere paura dei cambiamenti; alle volte sono necessari.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, mai avuto paura dei cambiamenti, anzi ritengo che spesso siano necessari :)
      Si risolverà tutto, diciamo che si è già tutto risolto o meglio è tornato alla normalità: purtroppo la stanchezza e l'umore cattivo sono capaci di farti vedere le cose in modo distorto... e questo, cavolo, succede da svegli! XD

      Moz-

      Elimina
    2. AH AH AH è vero. In questo ultimo periodo sono circondata da persone che vedono tutto distorto .... ho bisogno di ossigenoooooo!!
      Io vorrei solo poter dormire di più invece ;)
      Marina

      Elimina
    3. Eh, quello non fa certo bene... la gente intossica :O

      Moz-

      Elimina